Paolo Poce

Paolo Poce Nasce a Roma nel 1973, inizia a fotografare nel 97 , selezionato dalla scuola di fotografia Riccardo Bauer. Nel 2000 è socio di DropOut, officina dell’immagine, casa di produzione indipendente in qualità di fotografo e direttore della fotografia. Nel 2005 inizia la collaborazione con l’agenzia Emblema occupandosi principalmente di attualità e reportage. Collabora con ONG in America latina, Colombia, Haiti, Cuba e pubblica su varie testate nazionali e internazionali come Vanity Fair, l’Espresso, Panorama e, tra gli altri, i quotidiani Bild, The Guardian. Corriere della Sera, Sole 24 Ore.

Haiti – La Frontiera

LA FRONTIERA

La repubblica di Haiti è sicuramente uno dei paesi più poveri dell’america latina. La situazione è notevolmente peggiorata dopo il catastrofico terremoto del gennaio 2010. Nella parte orientale dell’isola invece, la Repubblica Dominicana, nonostante i numerosi problemi che caratterizzano tutta l’area caraibica, riesce a garantireai propri cittadini un tenore di vita molto più dignitoso rispetto ai vicini haitiani. Nel centro dell’isola corre il confine tra le due repubbliche. Come in tutti i paesi dove ci sono carestie ed epidemie, i cittadini haitiani tentano di varcare la frontiera con la repubblica dominicana alla ricerca di un lavoro e di una speranza di vita migliore. Queste immagini si riferiscono alla provincia di Dajabon, nel dipartimento del Nord, dove tutti i martedi e venerdi è consentito a tutti gli haitiani di partecipare la mercato frontaliero, senza documenti validi per l’espatrio. Confine praticamente invalicabile negli altri giorni della settimana. Accade cosi che migliaia di improvvisati commercianti si riversano in Dominicana per tentare di vendere e comprare qualunque tipo di merce.Alcuni Haitiani vengono precettati per lavori nei campi di riso e nell’agricoltura, lavoro che dura dalle 12 alle 14 ore al giorno per pochi spiccioli, e che i giovani dominicani non vogliono più fare.

fotografie di © Paolo Poce